FLC CGIL Agrigento

FLC CGIL AGRIGENTO

Federazione Lavoratori della Conoscenza

Home

Senza risorse "La buona scuola" è solo uno spot pubblicitario

Dal sito della FLC - CGIL Nazionale

Le bugie del Governo hanno le gambe corte. Renzi aveva promesso di mettere l'istruzione, la formazione e la ricerca al centro dell'attenzione del Governo. Il piano "La buona scuola" doveva essere l'inizio di una inversione di tendenza rispetto alle scelte devastanti dei governi precedenti fatte di tagli epocali di risorse e di personale.

In realtà non vi è alcun segnale di cambiamento. Nella Legge di stabilità si bloccano ulteriormente i contratti nei settori pubblici, si tagliano le risorse al diritto allo studio e a tutti i comparti della conoscenza. Gli scatti di anzianità nella scuola saranno cancellati con conseguenze catastrofiche per i salari di docenti e personale ATA. Il paradosso è che da un lato si intende stabilizzare una parte dei precari e dall'altro si licenziano altri precari a partire dal personale tecnico-amministrativo. 

Il 26 novembre ci sarà il pronunciamento della Corte di Giustizia Europea e un eventuale esito positivo imporrà al Governo italiano di dare stabilità e un futuro a tutti coloro che hanno svolto oltre 36 mesi di servizio. Il piano "La buona scuola" senza risorse è un semplice spot pubblicitario e appare chiaro l'intento di ridurre i salari e i diritti piegando la scuola pubblica alle logiche del mercato. Università e ricerca non possono sopportare altri tagli. Invece la Ministra Giannini e il Governo Renzi agiscono unicamente tenendo presente le richieste della Confindustria, sia per la cancellazione dell'articolo 18, che per quanto riguarda i comparti della conoscenza.

Dopo le manifestazioni del 25 ottobre e dell'8 novembre ritengo non più rinviabile lo sciopero di scuola, università, ricerca e AFAM. Il 25 ottobre partecipiamo tutti alla grande manifestazione della Cgil perchè lavoro, dignità e uguaglianza hanno bisogno di più istruzione, di più formazione e di più ricerca. La FLC sarà insieme ai precari e agli studenti per unire generazioni e condizioni di lavoro come abbiamo sempre fatto in questi anni con le nostre politiche e le mobilitazioni.

Graduatorie di istituto ATA: nuovo blocco del sistema informativo

Dal sito della FLC Nazionale

La disattivazione della funzione su istanze on line rende impossibile la scelta delle 30 scuole. Siamo venuti a conoscenza che il blocco continuerà fino a giovedì prossimo e, di conseguenza, slitterà ad altra data, non ancora stabilita, la scadenza prevista per l’inserimento del Mod. D3, relativo alla scelta delle sedi scolastiche.

Siamo percio' nuovamente intervenuti presso il MIUR per denunciare questa ulteriore grave disfunzione e per chiedere una proroga alla scadenza del 5 novembre 2014, oltre a ribadire la richiesta di analoga procedura per la seconda fascia.

Leggi tutto...

Piano del Governo sulla “buona scuola” e “cantiere scuola” della FLC CGIL: proposte a confronto

Dal sito della FLC Nazionale

Pubblichiamo, in allegato, le “linee di orientamento” predisposte dalla FLC - CGIL per il dibattito sul documento del Governo “La Buona Scuola” presentato il 3 settembre 2014.

La FLC - CGIL ha discusso le proposte del Governo, ha condiviso nei suoi organismi dirigenti il giudizio, lo ha reso pubblico e ha predisposto una campagna per condividere l’analisi e la protesta. Questi sono i punti fermi della nostra federazione: analisiprotestaproposta e mobilitazione.

Il documento che pubblichiamo oggi vuole essere un ulteriore strumento di analisi e valutazioni a disposizione delle scuole e di tutti coloro che sono interessati a partecipare alla discussione nelle scuole, e non solo, e a partecipare alla consultazione indetta dal Governo sul suo piano scuola. La griglia prende in esame 15 voci e riporta, su ogni argomento, la posizione del Governo, il nostro commento e le nostre proposte.

Leggi tutto...

Stabilizzazione precari: la Corte di Giustizia europea si pronuncerà il prossimo 26 novembre 2014

Dal sito della FLC Nazionale

È fissata alle ore 9:30 del 26 novembre 2014 l’udienza pubblica nel corso della quale la Corte di Giustizia dell’Unione Europea pronuncerà la propria sentenza definitiva sulla legittimità dei contratti a termine reiterati oltre i 36 mesi nella scuola pubblica del nostro Paese. Dopo l’udienza di discussione che si è tenuta a Lussemburgo lo scorso 27 marzo - nel corso della quale la FLC - CGIL è intervenuta a sostegno delle ragioni dei lavoratori precari - finalmente è stata fissata la data in cui si saprà l’esito conclusivo di questa vertenza.

Leggi tutto...

Graduatorie di istituto ATA: disponibile la funzione per la scelta delle 30 scuole. Scadenza 5 novembre 2014

La scelta attraverso istanze online entro le ore 14,00. Disponibili anche le funzioni per l'acquisizione delle domande da parte delle scuole.

Il MIUR ha comunicato, con la nota 11413 del 6 ottobre 2014, che la funzione per la scelta delle 30 scuole relativa alle graduatorie di istituto ATA, è attiva su istanze online fino alle ore 14 del 5 novembre 2014.

Con la stessa nota si comunica che sono disponibili le funzioni per l’acquisizione delle domande da parte delle istituzioni scolastiche.

 Ricordiamo che le scuole dovranno essere scelte nella stessa provincia a cui appartiene la scuola a cui si è presentata la domanda cartacea (Modello D1 o D2) la cui scadenza resta confermata per mercoledì 8 ottobre 2014.

Sabato 8 novembre manifestazione nazionale a Roma dei lavoratori dei servizi pubblici

Dal sito della FLC nazionale

Cgil, Cisl, Uil: “In piazza per difendere i servizi ai cittadini e il salario dei lavoratori”.

Leggi tutto...

#sbloccacontratto, firma anche tu per chiedere il rinnovo del contratto

Dal sito della FLC nazionale

Ancora promesse disattese, ancora un colpo alla dignità del lavoro e delle professioni della conoscenza.
Puntualmente sono arrivate rassicurazioni che sarebbe stato l’ultimo rinvio e con altrettanta puntualità sono arrivati ulteriori blocchi della contrattazione.

Anche il decisionismo di #matteo ha dato continuità alle decisioni dei governi di destra e di centro destra. Significativa la modalità scelta per la sua comunicazione: un tweet per le promesse, l’annuncio affidato alla giovane ministra per le retromarce.

Del resto, non è la prima volta. Poche settimane fa ci fu detto che avrebbero ripresentato un provvedimento per i "quota 96" insieme ad uno complessivo e specifico per la scuola, ma sono arrivate solo 136 slide e di questo provvedimento non v’è traccia. Ora, con un annuncio laconico, ci viene detto che non ci sono soldi per i contratti. E ancora una volta a pagare saranno i dipendenti pubblici.

I lavoratori della scuola pagheranno due volte, senza contratto e adeguamenti della retribuzione da 5 anni, e per altri 4 ancora, e senza neanche più l’unica forma di adeguamento, gli scatti di anzianità.
Facendo un po’ di conti, è come se #matteo abbia infilato la mano nelle tasche dei lavoratori pubblici e abbia sottratto loro i famosi 80 euro, spesso ricordati come la grande redistribuzione dei redditi. Certo redistribuiti come un Robin Hood alla rovescia, anzi come lo Sceriffo di Nottingham.

Ora basta, mobilitiamoci!

È partita la campagna dei lavoratori della scuola per chiedere il rinnovo del contratto, continuità per gli scatti di anzianità, investimenti in istruzione.

Come prima forma di pressione raccoglieremo migliaia di firme che consegneremo alla Presidenza del Consiglio.

Scarica il modello, firma e fai firmare.

La nostra consultazione non sarà online ma con centinaia di assemblee nei luoghi di lavoro e iniziative con associazioni, movimenti, istituzioni. Seguiranno altre forme di mobilitazione, sia unitarie sia congiunte con le altre categorie del pubblico impiego. Saremo in piazza con una grande manifestazione e sarà sciopero. 

Facciamo appello alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola perché ci sostengano in questo percorso di mobilitazione, per dare una risposta forte e corale all’altezza della situazione.

Scarica il modello, firma e fai firmare.

Aggiornamento graduatorie di istituto personale A.T.A. 2014/16.

Il M.I.U.R., con il Decreto Ministeriale 717 del 5 Settembre 2014 e allegati, ha pubblicato il bando per il reclutamento nel triennio 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017 della terza fascia d’istituto del personale ATA.

Le domande potranno essere prodotte, in modalità cartacea, entro l’ 8 ottobre 2014.

Sarà possibile confermare la propria posizione con il modello D2 o effettuare un aggiornamento o un nuovo inserimento con il modello D1.

Il modello D3 per la scelta delle 30 scuole andrà presentato attraverso le istanze online con scadenza che sarà definita successivamente. Intanto è opportuno registrarsi alle istanze online o controllare le proprie credenziali. Sul nostro sito sono disponibili una guida e un video con le istruzioni per la registrazione.

 

01/09/2014: Convocazioni per l'immissione in ruolo dei docenti

Nelle convocazioni del 01/09/2014 i docenti nominati per l'immissione in ruolo, inclusi nelle graduatorie dei concorsi per esami e titoli per le classi di concorso A043 - A050 - A052 - AD00 - AD02, sono i seguenti:

Leggi tutto...

AUGURI DI INIZIO ANNO SCOLASTICO

In occasione dell'inizio di questo nuovo anno scolastico desidero rivolgere ai Dirigenti Scolastici, agli Insegnanti, al Personale non docente ed in particolare agli Studenti ed alle loro Famiglie un caro saluto e gli auguri più sinceri per un sereno e proficuo lavoro, ricco di successi umani, personali e professionali.

L' inizio del nuovo anno scolastico rappresenta un momento importante per tutti i giovani e per l'intera comunità scolastica agrigentina. Anche quest’anno inizia con tante problematiche non risolte a cominciare dalla mancanza di insegnanti di sostegno, ai docenti trasferiti d’ufficio perché perdenti posto, alla mancanza di collaboratori scolastici che possano garantire la sicurezza dei “nostri” figli studenti, all’edilizia scolastica e tanto altro ancora.

Con esso ha inizio e si rinnova il periodo di intensa formazione che contribuirà in maniera determinante all'educazione dei cittadini e dei professionisti del futuro.

Leggi tutto...

Sei qui: Home Generale