FLC CGIL Agrigento

FLC CGIL AGRIGENTO

Federazione Lavoratori della Conoscenza

Home

Sabato 8 novembre manifestazione nazionale a Roma dei lavoratori dei servizi pubblici

Dal sito della FLC nazionale

Cgil, Cisl, Uil: “In piazza per difendere i servizi ai cittadini e il salario dei lavoratori”.

Leggi tutto...

#sbloccacontratto, firma anche tu per chiedere il rinnovo del contratto

Dal sito della FLC nazionale

Ancora promesse disattese, ancora un colpo alla dignità del lavoro e delle professioni della conoscenza.
Puntualmente sono arrivate rassicurazioni che sarebbe stato l’ultimo rinvio e con altrettanta puntualità sono arrivati ulteriori blocchi della contrattazione.

Anche il decisionismo di #matteo ha dato continuità alle decisioni dei governi di destra e di centro destra. Significativa la modalità scelta per la sua comunicazione: un tweet per le promesse, l’annuncio affidato alla giovane ministra per le retromarce.

Del resto, non è la prima volta. Poche settimane fa ci fu detto che avrebbero ripresentato un provvedimento per i "quota 96" insieme ad uno complessivo e specifico per la scuola, ma sono arrivate solo 136 slide e di questo provvedimento non v’è traccia. Ora, con un annuncio laconico, ci viene detto che non ci sono soldi per i contratti. E ancora una volta a pagare saranno i dipendenti pubblici.

I lavoratori della scuola pagheranno due volte, senza contratto e adeguamenti della retribuzione da 5 anni, e per altri 4 ancora, e senza neanche più l’unica forma di adeguamento, gli scatti di anzianità.
Facendo un po’ di conti, è come se #matteo abbia infilato la mano nelle tasche dei lavoratori pubblici e abbia sottratto loro i famosi 80 euro, spesso ricordati come la grande redistribuzione dei redditi. Certo redistribuiti come un Robin Hood alla rovescia, anzi come lo Sceriffo di Nottingham.

Ora basta, mobilitiamoci!

È partita la campagna dei lavoratori della scuola per chiedere il rinnovo del contratto, continuità per gli scatti di anzianità, investimenti in istruzione.

Come prima forma di pressione raccoglieremo migliaia di firme che consegneremo alla Presidenza del Consiglio.

Scarica il modello, firma e fai firmare.

La nostra consultazione non sarà online ma con centinaia di assemblee nei luoghi di lavoro e iniziative con associazioni, movimenti, istituzioni. Seguiranno altre forme di mobilitazione, sia unitarie sia congiunte con le altre categorie del pubblico impiego. Saremo in piazza con una grande manifestazione e sarà sciopero. 

Facciamo appello alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola perché ci sostengano in questo percorso di mobilitazione, per dare una risposta forte e corale all’altezza della situazione.

Scarica il modello, firma e fai firmare.

Aggiornamento graduatorie di istituto personale A.T.A. 2014/16.

Il M.I.U.R., con il Decreto Ministeriale 717 del 5 Settembre 2014 e allegati, ha pubblicato il bando per il reclutamento nel triennio 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017 della terza fascia d’istituto del personale ATA.

Le domande potranno essere prodotte, in modalità cartacea, entro l’ 8 ottobre 2014.

Sarà possibile confermare la propria posizione con il modello D2 o effettuare un aggiornamento o un nuovo inserimento con il modello D1.

Il modello D3 per la scelta delle 30 scuole andrà presentato attraverso le istanze online con scadenza che sarà definita successivamente. Intanto è opportuno registrarsi alle istanze online o controllare le proprie credenziali. Sul nostro sito sono disponibili una guida e un video con le istruzioni per la registrazione.

 

01/09/2014: Convocazioni per l'immissione in ruolo dei docenti

Nelle convocazioni del 01/09/2014 i docenti nominati per l'immissione in ruolo, inclusi nelle graduatorie dei concorsi per esami e titoli per le classi di concorso A043 - A050 - A052 - AD00 - AD02, sono i seguenti:

Leggi tutto...

AUGURI DI INIZIO ANNO SCOLASTICO

In occasione dell'inizio di questo nuovo anno scolastico desidero rivolgere ai Dirigenti Scolastici, agli Insegnanti, al Personale non docente ed in particolare agli Studenti ed alle loro Famiglie un caro saluto e gli auguri più sinceri per un sereno e proficuo lavoro, ricco di successi umani, personali e professionali.

L' inizio del nuovo anno scolastico rappresenta un momento importante per tutti i giovani e per l'intera comunità scolastica agrigentina. Anche quest’anno inizia con tante problematiche non risolte a cominciare dalla mancanza di insegnanti di sostegno, ai docenti trasferiti d’ufficio perché perdenti posto, alla mancanza di collaboratori scolastici che possano garantire la sicurezza dei “nostri” figli studenti, all’edilizia scolastica e tanto altro ancora.

Con esso ha inizio e si rinnova il periodo di intensa formazione che contribuirà in maniera determinante all'educazione dei cittadini e dei professionisti del futuro.

Leggi tutto...

CALENDARI CONVOCAZIONE DDG 82/2012

La convocazione per la scelta della provincia dei docenti di scuola primaria – posto comune e sostegno – inseriti nella graduatoria regionale di scuola primaria  DDG 82/2012  si svolgerà giorno 26 Agosto 2014 alle ore 15,00 , presso il Circolo Didattico “ Pizzigoni” Via Siena Catania.

L’elenco dei Convocati e il contingente regionale sarà pubblicato nel sito www.csacatania.ct-egov.it Giorno 25 Agosto 2014

AVVERTENZE

I candidati convocati dovranno presentarsi muniti di documento di riconoscimento valido e del codice fiscale.

I candidati convocati per posti di sostegno dovranno inoltre produrre, all’atto della convocazione, una fotocopia semplice del certificato o del titolo di specializzazione sul sostegno, sulla quale dovrà risultare la dichiarazione di conformità all’originale ovvero dichiarazione sostitutiva della certificazione contenente tutti gli elementi del titolo di specializzazione sul sostegno.

In caso di rinuncia i docenti sono pregati di comunicare urgentemente al fax n. 095/7161211 allegando all’atto di rinuncia copia fronte-retro del documento di riconoscimento.

Deleghe

Gli aspiranti impossibilitati a presentarsi il giorno della convocazione potranno delegare persona di propria fiducia, che al momento della nomina dovrà esibire l’atto di delega e copia del documento di riconoscimento del delegante

Precari scuola: servono investimenti al sud e una riforma seria su organici e reclutamento

Ogni anno scolastico si ripete la solita guerra tra precari del sud e del nord per ottenere, dopo tanti anni di precariato, il diritto alle immissioni in ruolo. Quei conflitti esasperati tra le persone sono la conseguenza delle devastanti politiche contro la scuola pubblica dal 2008 ad oggi. Basti pensare alla disastrosa situazione del mezzogiorno dove si sommano tassi di disoccupazione elevatissimi, povertà dilaganti, la bassa qualità e quantità dell'offerta formativa e tassi di abbandono dell'obbligo scolastico tra i più alti in Europa. Nel sud si tagliano, in misura molto maggiore rispetto al nord, gli organici perché diminuiscono le iscrizioni e il tempo pieno e la scuola dell'infanzia sono una chimera. Le scuole cadono a pezzi e sono insicure. Come meravigliarsi se i tanti precari del sud che non riescono più nemmeno ad ottenere le supplenze cercano lavoro dove i posti ci sono?

La prima condizione per cancellare la guerra tra i precari è investire nel sud per allargare l'occupazione innalzando i livelli di istruzione e migliorando la qualità dei processi formativi anche attraverso il potenziamento degli organici. Il sud è praticamente scomparso dall'agenda del Governo mentre la situazione diventa drammatica con veri e propri processi di desertificazione industriale e di impoverimento economico e sociale. Il mezzogiorno deve tornare ad essere una priorità per l'intero Paese a partire dai settori della conoscenza.

Assunzioni in ruolo nella scuola: definita la ripartizione dei 33.380 posti

dal sito nazionale FLCGIL

Disponibili le tabelle analitiche per provincia, insegnamento/profilo. Garantita una distribuzione proporzionale ai posti vacanti. Resta la nostra richiesta di assunzione su tutti i posti liberi.

Nell'incontro del 7 agosto 2014 al Ministero, è stata illustrata la situazione delle autorizzazioni per le immissioni in ruolo e la ripartizione del contingente per il personale docente e ATA.

 È stata confermata l'autorizzazione per 33.380 assunzioni a tempo indeterminato.

Tabelle analitiche docenti e ATA.

Leggi tutto...

PROROGA COMPILAZIONE MODELLO B

Il M.I.U.R., dopo il blocco di Istanze Online nelle giornate di venerdì e sabato, concede ai docenti una proroga fino alle ore 9:00 del 6 Agosto 2014 per la compilazione del Modello B per la scelta delle scuole per le graduatorie di istituto triennio 2014/2017.

Quota 96: no del Governo all'emendamento al DL sulla pubblica amministrazione

dal sito nazionale FLCGIL

La decisione del Governo di stralciare dal decreto legge sulla pubblica amministrazione l'emendamento per risolvere la vicenda del personale della scuola di quota 96 è un atto di palese ingiustizia. La copertura finanziaria era del tutto irrisoria e i benefici sarebbero stati ampiamente maggiori rispetto ai costi.

Ancora una volta prevalgono gli interessi e le logiche delle burocrazie ministeriali sulla funzione della politica nel garantire giustizia e equità. Si blocca la permanenza a scuola di insegnanti e personale ATA che per effetto della devastante riforma Fornero non hanno potuto accedere alla pensione, al termine dell'anno scolastico 2011/2012, pur avendo maturato i requisiti. Si ritarda di molti anni il pensionamento di quelle persone e non si consentono ulteriori 4 mila immissioni in ruolo. Alla faccia di tutta le retorica sui giovani e la centralità della scuola.

Vorrei ricordare che per il prossimo anno scolastico le assunzioni sono solo 33.380 a copertura del solo turn over e notevolmente inferiori rispetto alla disponibilità di posti.

Non si intravede alcun cambio di passo del Governo sulla scuola pubblica e la vicenda di quota 96 conferma che l'unica logica rimane quella della drastica riduzione di spesa.

Sei qui: Home Generale